I tanto desiderati momenti di relax estivi possono essere rovinati da problematiche riguardanti i denti come quello di un dente che si spezza o di un dolore improvviso.

Al fine di evitare che ciò accada è importante adottare qualche accorgimento che gli esperti dell’Accademia italiana di odontoiatria protesica (Aiop) hanno voluto condividere per aiutare la popolazione nel non incorrere in fastidiosi contrattempi durante le vacanze.

Perciò, viene specificato dal presidente di Aiop Paolo Vigolo che “in previsione delle vacanze, giocare d’anticipo è l’arma migliore” e aggiunge che “un controllo alla vigilia della partenza è indicato per chi ha una dentatura delicata, sulla quale sono già state eseguite cure di una certa importanza. Non bisogna tuttavia dimenticare che lesioni dentali “silenti” sono frequenti anche in bocche sane: una visita specialistica è comunque consigliata”.

Entriamo nel dettaglio dei consigli degli esperti

  • Fare una visita di controllo alla vigilia di un viaggio (e le ragioni le abbiamo specificate sopra);
  • Far controllare vecchie otturazioni soprattutto se si prevedono viaggi in aereo o immersioni subacquee e questo perché gli sbalzi di pressione potrebbero causare dolori in caso di otturazioni infiltrate;
  • Evitare di esporsi al sole intenso se poco prima della partenza ci si è sottoposti all’estrazione di un dente, all’inserimento di un impianto o a quale altro piccolo intervento, pena un aumentato rischio di gonfiori.

Infine, come ulteriori accorgimenti che vengono sottolineati in questo vademecum dell’Aiop vi sono:

  • Tenere sempre a portata di mano un kit di fissaggio in caso di corone fissate con cemento provvisorio o vecchie protesi fisse, e un analgesico per contrastare un possibile mal di denti.
  • Se si rompe un dente, evitare cibi e bevande freddi e conservare il pezzo saltato nel latte o in acqua e sale, in attesa di valutare con un dentista la possibilità di riattaccarlo.

Insomma, con la giusta attenzione si può evitare il rovinarsi le vacanze e mantenere uno splendido sorriso anche nei ricordi delle stesse.

È giusto condividere...Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedIn