L’igiene orale è un’operazione di primaria importanza per avere e mantenere nel tempo denti e gengive sani. Prendersi cura della bocca è particolarmente importante non solo per ragioni salutari, ma anche estetiche, la bocca, infatti, è uno dei nostri biglietti da visita: è sempre in mostra, la usiamo per parlare, mangiare, baciare, insomma per comunicare col mondo. Vediamo quindi come prendercene cura.

Cominciamo col precisare che per una buona igiene orale è necessaria una costante cura personale della bocca e dei denti, integrata periodicamente con un controllo presso un dentista o igienista dentale.

Se eseguita quotidianamente e nel modo corretto l’igiene casalinga aiuta a combattere il principale nemico della salute del cavo orale: la placca batterica, responsabile dell’insorgere della carie e di numerosi altre malattie ed inestetismi di denti e bocca.

COME PROTEGGERE I DENTI DI TUTTA LA FAMIGLIA

Un decalogo di utili consigli per avere denti e gengive sani.


1) COMINCIATE DAL PRINCIPIO
  • I denti si formano nel ventre materno, già dal terzo mese di gestazione. Una dieta sana per la futura mamma è fondamentale. Alimenti ricchi di calcio come latticini, frutti secchie soia, sono particolarmente indicati per sviluppare denti ed ossa forti nei lattanti. Anche il fluoro è di importanza fondamentale per la resistenza dei denti alla carie. L’utilizzo del fluoro deve essere quotidiano sotto forma di compresse, latte fluorato o sale fluorato, e protratto fino all’età di 10 anni. La somministrazione delle compresse di fluoro deve iniziare subito dopo la nascita del bambino, meglio ancora durante la gravidanza della madre, quando i denti da latte sono già in formazione. Inoltre va somministrato lontano dal latte, perché questo alimento ne riduce l’assorbimento. Fonti comuni di fluoro sono l’acqua potabile, i dentifrici e i colluttori fluorati.
  • Concentrazioni eccessive possono causare anomalie nella forma e nel colore dei denti e anche rendere meno duro lo smalto (che peraltro resta resistente alla carie).
  • Le donne in attesa, inoltre, devono curarsi particolarmente: molte, infatti, soffrono di gengivite a causa dei cambiamenti ormonali. Il desiderio di alimenti dolci e la nausea mattutina, inoltre, possono renderle più vulnerabili.

Perciò è ancora più importante lavarsi i denti almeno due volte al giorno, usando un dentifricio a base di fluoro e il filo interdentale.

2) COMINCIATE PRESTO CON I VOSTRI FIGLI
  • Anche le gengive di un bebé si possono strofinare dopo mangiato, usando un panno umido o una garza per rimuovere eventuali residui di placca. Il dentista o l’igienista può mostrarvi come fare. Una volta spuntati i denti, puliteli delicatamente con uno spazzolino con setole morbide.

Se il bebé beve latte o succo di frutta prima di andare a dormire, gli zuccheri naturali di questi alimenti e i batteri della bocca del bebé possono interagire e formare l’acido che attacca lo smalto. Se il bebé vuole il biberon per dormire, è preferibile riempirlo di acqua.

3) INSEGNATELO AI VOSTRI FIGLI
  • Pulirsi i denti almeno due volte al giorno è una buona abitudine da incoraggiare fin dalla tenera età. Aiutate i vostri figli a capire l’importanza di lavarsi i denti regolarmente e rendetegli il compito divertente.

Per i primi anni dovrete lavarglieli voi: state in piedi, alle loro spalle, inclinategli delicatamente la testa ed assumete la stessa posizione di quando vi lavate i denti. Usate una piccola quantità di dentifricio al fluoro, preferendone uno che piaccia ai bambini.

4) DIVENTATE AMICI DEL DENTISTA
  • Molti bambini temono i dentisti perché li vedono solo quando stanno male. Portandoli dal dentista regolarmente, non solo qualsiasi problema verrà curato per tempo, ma la visita dal dentista diventerà un’abitudine e i bambini non avranno più paura.
5) CIBO SANO, DENTI SANI!
  • I denti dei bambini, più degli altri, sono a rischio di carie. I cibi e le bevande zuccherate che spesso adorano, li mettono a rischio. Ciò vale soprattutto per le merendine, che i bambini generalmente consumano fuori di casa, quando non hanno la possibilità di lavarsi i denti.
  • Merende sane come pane integrale, verdura cruda e frutta non solo aiutano a mantenere i denti più sani, ma forniscono ai bambini anche l’energia di cui hanno bisogno per giocare e studiare.
6) MAGGIORE CURA QUANDO I BAMBINI CRESCONO
  • Quando i denti adulti sostituiscono quelli da latte è un buon momento per iniziare ad usare il filo interdentale: è allora che i denti spesso sono irregolari e talvolta molto ravvicinati. Il filo interdentale può penetrare negli spazi stretti dove lo spazzolino non riesce ad arrivare.
  • Molti bambini avranno bisogno dell’apparecchio per avere denti dritti e sani da adulti. L’ortodontista mostrerà loro come pulirli portando l’apparecchio e come evitare la formazione della placca.
7) E VOI?
  • Mentre i bambini sono più propensi alle carie, gli adulti sono più suscettibili ai disturbi gengivali.
  • Il problema è la placca: una pellicola di batteri incolore e adesiva, che si forma costantemente sui denti. I suoi batteri reagiscono con cibo e bevande producendo degli acidi che attaccano lo smalto protettivo. Ciò può essere causa di carie e gengivite. Se trascurata, quest’infiammazione delle gengive può portare alla “periodontite”, un danno irreversibile del tessuto e della struttura ossea che sostengono i denti.
  • Il miglior modo per prevenire le patologie del cavo orale è quello di lavarsi i denti regolarmente con un dentifricio al fluoro, usare quotidianamente il filo interdentale e andare regolarmente dal dentista.
8) LA CURA DELLA GENGIVITE
  • La maggior parte dei casi di perdita dei denti negli adulti è provocata dalla gengivite. Questa patologia fa gonfiare e sanguinare le gengive e si manifesta per l’accumulo di placca al di sopra e al di sotto della linea gengivale. Se presa in tempo e curata dal dentista, oltre che con una migliore igiene orale, la gengivite è reversibile.
  • La gengivite, se non curata in tempo, può degenerare in periodontite (gengive rosse e gonfie che si scollano dai denti) e danneggiare così l’osso che sostiene i denti e portando, in ultima istanza, alla perdita dei denti.
  • Ai primi segni di gengivite, rivolgetevi al dentista e/o l’igienista.
Collocate lo spazzolino a 45° rispetto alla linea gengivale e strofinate allontanandolo dalle gengive. spazzolare_denti0001
spazzolare_denti0002 Pulite delicatamente la superficie esterna, interna e la superficie di masticazione del dente con brevi movimenti indietro e in avanti.
Per pulire le superfici interne dei denti anteriori, tenete lo spazzolino in verticale e strofinate delicatamente in alto e in basso con la punta. spazzolare_denti0003
spazzolare_denti0004 Durante la pulizia, è consigliabile spazzolare anche la lingua. Un dentifricio alla menta vi aiuterà a mantenere un alito fresco.

 

9) PULITEVI I DENTI E PASSATE IL FILO INTERDENTALE CORRETTAMENTE
  • Come lavarsi i denti: Lavarsi i denti regolarmente non mantiene i denti puliti e senza placca se non si fa in modo corretto. Ci vogliono solo due minuti.
  • Come usare il filo interdentale:
    • • Prendete circa 45 cm di filo interdentale e avvolgetene la gran parte intorno a ciascun dito medio (di più intorno a un dito che all’altro), lasciando 2-3 cm di filo fra le due dita.
      • Mantenendo il filo ben teso, fatelo scivolare delicatamente fra i denti, senza danneggiare le gengive.
      • Piegate il filo interdentale intorno ad ogni dente a forma di “C” e muovetelo delicatamente sui lati di ogni dente e fin sotto la linea gengivale.
  • Utilizzate una parte di filo interdentale nuova passando da un dente all’altro. Non preoccupatevi se all’inizio le gengive sanguinano. È un fenomeno piuttosto comune.
  • In pochi giorni dovrebbe scomparire, man mano che le gengive diventano più sane. Qualora persista, si rende necessario un consulto presso il dentista e l’igienista.
10) USATE IL MEGLIO PER L’IGIENE ORALE
  • Infine, assicuratevi di usare strumenti idonei per proteggere voi stessi e la vostra famiglia.
  • Sostituite lo spazzolino da denti almeno ogni tre mesi e compratene uno disegnato per pulire i denti a fondo oppure uno elettrico.
  • Per quanto riguarda il filo interdentale, sceglietene uno realizzato in un unico filamento che è resistente alla lacerazione e scivola facilmente fra i denti, anche nel caso di spazi stretti.
  • I collutori possono aiutarvi efficacemente a proteggere denti e gengive e a darvi un alito più fresco. Il collutorio aiuta a combattere la placca dove il vostro spazzolino non riesce ad agire.
  • Il dentifricio è molto importante. Sceglietene uno al fluoro, in quanto è clinicamente dimostrato che un buon dentrificio al fluoro, rimineralizza lo smalto dei denti fin dalla radice.
  • Avere denti sani per tutta la vostra famiglia è possibile. E’ sufficiente osservare queste semplici ma utili regole.
È giusto condividere...Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedIn